Home » AVVISI PARROCCHIALI

AVVISI PARROCCHIALI

      

      

DOMENICA di PASQUA

 

                    o della DIVINA MISERICORDIA

 

                       Avvisi dal 23 al 30 Aprile 2017

 

            

 

La DOMENICA, il GIORNO del SIGNORE

S 

 

e la Domenica è detta giustamente “Giorno del Signore”, ciò non è perché essa è il giorno che l’uomo dedica al culto del suo Signore, ma perché essa è il dono prezioso che Dio fa al suo popolo.  

Gesù è risorto dai morti « il primo giorno della settimana ». In quanto « primo giorno », il giorno della risurrezione di Cristo richiama la prima creazione. In quanto «ottavo giorno», che segue il sabato, esso significa la nuova creazione inaugurata con la risurrezione di Cristo. È diventato, per i cristiani, il primo di tutti i giorni, la prima di tutte le feste, il giorno del Signore, la « domenica ». Egli ci convoca per donarci la sua Parola, per spezzare per noi il Pane della vita, per dirci che Egli sempre ci cammina a fianco. Eucarestia e Domenica sono inseparabili. È per il cristiano il giorno più importante, un dono prima ancora che una iniziativa dell’uomo, una questione di identità prima ancora che una questione di precetto. La Domenica è anche il giorno della comunità riunita. È il giorno di festa e ogni festa comporta due elementi: un evento da vivere e il ritrovarsi per celebrarlo. E questo deve essere fonte di gioia. Occorre comprendere bene il senso profondo della Eucarestia, per poi viverla in pienezza e continuarla nella vita, visto che la Messa non si esaurisce fra le mura della Chiesa, ma continua nella vita. Condiviso il Pane della Parola e dell’Eucaristia, siamo chiamati a condividere nella vita il Pane dell’Amore

Belle parole, mi si dirà. Ma quanti sono attenti al dono del Signore, che ci fa nel suo giorno, la domenica? Quanti invece sono indifferenti ad un Dio che ti invita, a Cristo che ti convoca per vivere con te la gioia di essere figlio del Padre e di tutti fratello? Sembra proprio che le cose siano più importanti delle relazioni e che si possa vivere lo stesso senza ricordarci che c’è un Dio che ci ama, che ha dato la vita per noi, che è Risorto. Che ci chiama a fare famiglia per poi portare a tutti, con la nostra vita, la buona notizia che dentro le nostre povertà e le sofferenza di questo mondo c’è un’energia divina speranza di un mondo nuovo che inizia nel cuore di ognuno di noi.

In Rosa e Serena, mamma e figlia, che nella Veglia di Pasqua hanno incontrato il Signore nei Sacramenti del Battesimo, della Cresima e dell’Eucaristia, io ho visto come Egli continua ad operare cose grandi quando trova cuori aperti, uomini e donne che sanno vedere con il cuore e lo spirito ciò che è davvero essenziale. Ma, con un po’ di amarezza, so che forse nessuno degli amici che hanno dimenticato “la Domenica” si interrogheranno sul perché della loro vita e su come la stanno vivendo. Tocca a chi, vive la Domenica come giorno del Signore, testimoniarne la bellezza nella semplicità dell’amore quotidiano.

LITURGIE

 

Dom.    23      DOMENICA 2ª di PASQUA

                   della Divina Misericordia - Ottava di Pasqua

            - ore 9.30, consegna del diario “Caro Gesù” ai ragazzi di Prima Comunione 

Mar.     25      San Marco, Evangelista

      - ore 10.30, S. Messa al Sacrario Militare 

 

Merc.    26      ore 16.00-21.00, Chiesetta Patronato, Adorazione Eucaristica

 

Giov.    27    Beata Elisabetta Vendramini, vergine  

 

Ven.     28    San Pietro Chanel e San Luigi Grignion de Montfort

 

Sab.      29    Santa Caterina da Siena, vergine e dottore della Chiesa, Patrona d’Europa e d’Italia

                   -ore 15.00, San Rocco, Matrimonio di Dalla Bona Simone e Strazzabosco Francesca    

 

Dom.    30      DOMENICA 3ª di PASQUA 

- ore 9.30, consegna della tunica ai ragazzi di 1ª Comunione  

 

ATTIVITà – INCONTRI

 

Merc.   26      - ore 15.00, Catechismo ragazzi 5ª Elementare 

                   - ore 18.30, in Patronato, incontro Cammino Cresima 

                        - ore 20.30, in Patronato, Consiglio Pastorale ???? 

Ven.     28      - ore 15.30, il Vescovo Claudio incontra i preti del Vicariato 

                    - ore 20.30, Patronato, incontro animatori dei campi estivi

 

 

PROGRAMMA ATTIVITÁ ESTIVE 2017

 

Domenica 4 giugno: festa di inizio estate in Patronato 

27 giugno-2 luglio: campo Scout Lupetti

3-28 luglio e 31 luglio-25 agosto: Grest con la Cooperativa “Il Faggio” (0424-460032)

 

3-13 luglio: campo Scout Reparto

3-7 luglio: campo 3a-4a elementare in Malga

10-14 luglio: campo 5a elementare-1a media in Malga

17-20 luglio: campo Giovanissimi 1a-2a superiore a Levico 

17-21 luglio: campo 2a media in Malga 

24-28 luglio: campo 3a media in Malga

7-12 agosto: settimana del Patronight

1-6 settembre: campo Scout Noviziato-Clan 

 

Preiscrizione per i campi in Malga Dosso: lunedì 24 aprile (ore 15.00-18.00) e martedì 25 aprile (ore 10.00-12.00) in Patronato, versando l’acconto di € 10,00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Vangelo della 2ª DOMENICA di PASQUA

L

 

a sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore. Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati». Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Didimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo». Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!». Gesù, in presenza dei suoi discepoli, fece molti altri segni che non sono stati scritti in questo libro. Ma questi sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome. (Gv 20, 19-31)

 

 

Anche a me tu domandi, Signore Gesù, di percorrere lo stesso itinerario che ha condotto Tommaso alla fede, ma senza poter – come lui – vedere e toccare. Mi chiedi di accogliere la testimonianza di quelli che mi hanno preceduto: la loro gioia, le loro certezze, il loro entusiasmo, le loro parole. Mi inviti ad accogliere il dono dello Spirito, soffio rigeneratore, che mi hanno trasmesso perché la mia vita acquisti uno slancio nuovo. Certo, anch’io, come Tommaso, mi porto dentro dubbi che vorrei fugati per sempre, desideri che attendono di essere presi sul serio. E mi accade di non poter sperimentare una presenza fisica, che dovrebbe offrirmi una sicurezza assoluta. Tu, però, non mi lasci solo con la mia fatica, metti sul mio cammino tanti segni che mi rincuorano e mi spingono a non fermarmi, ad andare avanti. E, soprattutto, mi fai considerare questo mio avanzare senza timore come una vera beatitudine che abita ogni credente. Fidarmi di te, a questo punto, diventa uno slancio che cancella di colpo ogni reticenza e anch’io ti dico: Mio Signore e mio Dio!

 

BUSTA PASQUALE PER LE FAMIGLIE

 

La busta pasquale va depositata nel contenitore al centro del Duomo. Ricordiamo che le offerte raccolte andranno per i lavori di ristrutturazione delle cappelle laterali del Duomo. Grazie per la vostra generosità. 

Ricordiamo i nostri morti nella celebrazione della S. Messa

Ricordiamo i nostri morti nella celebrazione della S. Messa - Cinema Lux - Cinema Grillo

Lun. 24 – ore 8.30  Bruna e Cristiano + Mario e Rigoni Giampietro (stern) + Barbierato Gabriella e Rela Antonio + Pietro, Clelia e def.ti fam. Bonomo e Carlesso + Anime del Purgatorio + Rossi Giulio, Camillo, Paolo, Anselmo, Angela, Tersilla, Dorotea, Lorenzo, Giovanna ed Elvira + Corà Paolina, Durando e def.ti fam. Corà e Bona + Fracaro Cristina, Domenico e def.ti fam. Fracaro – ore 18.00 Carli Giovanni, Casagrande Maria e figli def.ti + Strazzabosco Antonio e De Meda Alberto + Danilo, Clementina ed Adele

Mar. 25 – ore 8.30  - ore 18.00

Merc. 26 – ore 8.30 Paganin Ermenegilda + Benetti Flavio e def.ti fam. Forte e Benetti + Osvalda, Vittorio e def.ti fam. Rigoni e Mosele + Sante e Guerrina + Intenzione Particolare + Stella Giovanna, Rigoni Guido e def.ti fam. Rigoni e Stella + Briatore Gino e Pertile Ina ore 18.00 + Corà Elio e def.ti fam. Corà e Rigoni (russo) + Gina, Rina, Vellar Irma, Giacomo e def.ti fam. Forte e Rodeghiero + def.ti fam. Rigoni (siit) + Spagnolo Ernesta, Cunico Bruno, Slaviero Ambrogio, Pesavento Aldo, Longhini Angela, Cunico Domenico e Trenti Rosa + Amelia, Severino e Forte Brunetto + Stella Riccardo e Dal Sasso Mattea

Giov. 27 – ore 8.30  Basso Domenico e Sarti Luisa + Rigoni Raimondo, Vittorio, Gios Lucia, Cunico Antonio, Cristina e Dario – ore 18.00 def.ti Rigoni (siit) + def.ti fam. Contri e Bruschi + Pesavento Nini (pasch) e Bonomo Maria + Pozza Tiziano e def.ti fam. Pozza, Girardini e Messi

Ven. 28 – ore 8.30  Rigoni Gino ed Antonio (rendola) + Baù Primo – ore 18.00, San Rocco Valente Egle + Benetti Alberto + Piotto Tiziano + def.ti fam. Rigoni (sciit) + Cunico Marlena + Cavedon Giuseppina e Costa Riccardo + Antonio, Giovanni e def.ti fam. Paganin + Stella M. Rosa + Bortoli  Fortunato + Lorenzini Teresa  e def.ti fam. Finco + Rigoni Renato, Valerio, Marcello e Maria

Sab. 29 – ore 8.30  Mario, Rosa e def.ti fam. Rigoni e Benucci + Fracaro Orsolina + Angelo e Toni (stern) 

 

 

 

 

 

Il ramoscello d’ulivo

L’ulivo è un segno di festa: sei tu, Gesù di Nazaret, il Salvatore che attendiamo, sei tu l’inviato di Dio, il suo Figlio. L’ulivo di oggi ci fa ricordare l’albero della croce, bagnato del tuo sangue. Ecco perché questo ulivo è anche simbolo di speranza e di pace; verrà il mondo nuovo che tu ci hai promesso e noi scopriremo di essere una sola famiglia.

 

 

ORARIO SS. MESSE DOMENICA delle PALME

Festive: 7.30 – 9.30 – 11.00 – 17.00 - 18.00 

 

 

 

 

 

Cinema Lux - Cinema Grillo

Cinema Lux - Cinema Grillo